Il documentario su Hillary Clinton? Cancellato per “mancanza di materiale”. La notizia arriva dall’annuncio della CNN Films che dichiara di aver interrotto la lavorazione al progetto.

Charles Ferguson (regista anche del documentario sul crac economico Inside job), che a fine 2012 aveva firmato un contratto con la Cnn per produrre un documentario sulla Clinton, sembra averci rinunciato.

Il motivo della scelta risiederebbe nelle polemiche l’operazione avrebbe trascinato con sé e nell’abbandono da parte del regista Charles Ferguson che si è messo contro tutte quelle parti politiche che hanno ostacolato il documentario: dai repubblicani ai democratici, sino ai fedeli clintoniani.

Il regista sembra aver avuto anche altre difficoltà legate al progetto, come l’impossibilità di reperire fondi. Ferguson ha annunciato il proprio ritiro ieri sull’ Huffington Post e La CNN Films ha confermato la notizia (Foto by InfoPhoto).

Per quanto riguarda i repubblicani, la polemica era già nota da tempo e la stessa Republican National Committee aveva cercato di boicottare la CNN e la NBC nel loro tentativo di finanziare il progetto.

Ma a rincarare la dose sembrano esser stati proprio i Clintoniani e il regista, non supportato da coloro che avrebbero dovuto sostenere per primi il documentario, ha deciso di abbandonare il progetto, persino dopo il vano tentativo di parlare con la stessa Hillary Clinton.