Di nuove serie tv all’orizzonte ce ne sono parecchie: se siete in crisi perché non sapete da dove iniziare e qual è il genere che fa per voi, forse rivedere sullo schermo un personaggio che conoscete già come Hannibal Lecter potrà darvi la spinta necessaria.

Da un bel po’ di mesi infatti la NBC decanta la serie tv dedicata al cannibale più famoso della tv, che ha riempito le sale cinematografiche e ancora adesso turba i sonni degli spettatori. Perché quindi non cavalcare l’onda del successo, con una serie tv che altro non è che un prequel del prequel?

Gli appassionati sapranno che le vicende de Il silenzio degli innocenti non sono altro che la ciliegina sulla torta di una saga di romanzi di Thomas Harris che prende piede da Red Dragon e prosegue con Hannibal e Hannibal- Le origini del male.

I lettori sapranno benissimo quindi il background della relazione tra i due protagonisti di questa serie tv della NBC che arriverà sugli schermi americani il 4 Aprile per 13 episodi (quelli fino ad ora confermati): Hugh Dancy  (già visto in The Big C per il piccolo schermo e in Hysteria e I Love Shopping al cinema, nonché marito della pluripremiatra Claire Danes) e Mads Mikkelsen interpreteranno infatti il detective Will Graham e il giovane dottor Lecter alle prese con dei casi di omicidio e cannibalismo. Il dottor Lecter sarà impegnato in veste di consulente per risolvere questi casi insieme al detective, che, come storia racconta, sarà lo stesso che lo arresterà.

La serie tv racconta i fatti prima di Red Dragon e getta le basi per una infinita varietà di declinazioni.

C’è molta fiducia in questo prodotto, tanto che la rete gli ha regalato, ancor prima di mandare in onda il pilot, la fascia oraria che fu di E.R. Medici in Prima linea fino al 2009, anno di chiusura del medical drama più amato di sempre (prima che arrivasse Grey’s Anatomy con le sue tragedie).

Non resta che capire come faranno gli sceneggiatori e gli ideatori della serie  (oltre a Thomas Harris, creatore dei romanzi, c’è anche Brian Fuller, già creatore di Pushing Daisy) a sviluppare una trama orizzontale interessante quando già tutto è stato scritto, inserendo lo splatter (inevitabile) in modo coerente e non forzato o caricaturale.

L’appuntamento è il 4 Aprile con Hannibal!