Un altro divorzio celebre a Hollywood: Gwyneth Paltrow e Chris Martin hanno infatti firmato lo scorso giovedì le carte che sanciscono ufficialmente la fine del loro matrimonio.

I documenti, autografati presso un giudice di Los Angeles, stabiliscono che nessuno dei due dovrà pagare gli alimenti all’altro e questo nonostante i due figli – Apple e Moses, di 12 e 10 anni rispettivamente – che la coppia ha avuto da quando si sono sposati nel dicembre del 2003.

A marzo del 2014 la coppia aveva già annunciato di volersi separare, e a quanto pare i toni sarebbero stati estremamente amichevoli, dato che sul suo blog di lifestyle Goop la Paltrow ha descritto come una divisione conscia, basata sul concetto di un viaggio spirituale che ha avuto come termine una conclusione armoniosa, tenendo bene in mente le necessità dei due bambini.

La Paltrow aveva chiesto il divorzio ad aprile dell’anno scorso, citando differenze inconciliabili come causa del dissidio interno alla coppia.

Su Us Weekly la fine del rapporto tra i due è stata resa ufficiale con una nota congiunta firmata dai due: “Abbiamo concluso che, anche se ci amiamo molto, ci separeremo. Comunque siamo e saremo sempre una famiglia. Per certi aspetti siamo più vicini di quanto non siamo mai stati”.

Secondo i bene informati a causare la rottura tra i due ci sarebbero gli eccessivi impegni lavorativi sia da parte di lei che di lui che li avrebbero tenuti distanti a lungo, nonché le differenti vedute intorno all’educazione dei bambini.

Nel frattempo la Paltrow ha ritrovato la felicità insieme al produttore televisivo Brad Falchuck, che è diventato il suo nuovo compagno, mentre il leader dei Coldpay Chris Martin sta frequentando attualmente l’attrice inglese Annabelle Wallis.