Il concerto di Capodanno di Bari trasmesso da Canale 5 ha fatto parlare di sé soprattutto grazie alla presenza di Gianluca Grignani, che si sarebbe presentato sul palco ubriaco, a detta dei più. Il cantante sarebbe apparso subito visibilmente alterato e poco in forma, tant’è che Gigi D’Alessio, padrone di casa della lunga ultima notte dell’anno, ad un certo punto l’avrebbe affiancato per cercare di salvare la sua esibizione live.

Il pubblico che ha assistito al concerto di Capodanno su Canale 5 si è diviso tra coloro che hanno criticato sia Grignani sia la scelta di farlo partecipare ai festeggiamenti e tra coloro che invece hanno iniziato a fare una serie di battute divertenti sul web (del tipo: “Presentarsi ubriaco era l’unico modo per cantare con Gigi D’Alessio” e roba simile…).

Sulla questione è intervenuto anche Gigi D’Alessio, che ha cercato di stemperare gli animi – ma soprattutto le polemiche – e di difendere l’amico Grignani. Il cantante napoletano ha dichiarato all’Adnkronos che quella del 31 dicembre era una serata particolare e che Grignani era un po’ euforico (“Ha fatto comunque una grande performance“). D’Alessio ha anche escluso del tutto che Grignani fossi ubriaco (sarebbe stato “euforico” appunto) e ha poi aggiunto: “Gianluca è un grande artista, le sue canzoni sono bellissime. Le polemiche fanno solo danno a una persona come Gianluca che è debole e non forte. Ripeto: Gianluca è un grande artista, io l’ho invitato e lui ha subito accettato“.

E alla fine gli ascolti per il concerto di Capodanno sono stati davvero ottimi, con punte del 25 per cento a mezzanotte. Un’ottima notizia anche dal punto della raccolta fondi per l’Agebeo, i cui proventi serviranno per costruire un villaggio che ospiterà i genitori dei bambini ricoverati presso il reparto di oncoematologia dell’Ospedale di Bari.