Dopo 10 anni di onorata carriera l’attrice – cantante Sara Ramirez ha annunciato che non tornerà nella prossima stagione – la tredicesima – del celeberrimo serial tv Grey’s Anatomy.

Su Instagram la donna, che ha interpretato il personaggio di Callie Torres nella creazione di Shonda Rhimes, ha scritto di essere “molto grata per aver potuto passare 10 anni con la famiglia di Grey’s Anatomy e della ABC, ma per adesso mi sto prendendo del tempo libero”.

Tuttavia l’attrice messicana ha anche confermato che non sta chiudendo definitivamente la porta, lasciando intatta nei fan la speranza di un suo ritorno: “È stato incredibile lavorare con Shonda, e di sicuro porteremo avanti le nostre conversazioni.”

La Ramirez ha poi avuto parole dolci nei confronti di Ellen Pompeo e del resto del cast: “Mando il mio amore a Ellen e tutta la troupe, e spero di continuare a far parte della famiglia di Shondaland”.

Le avvisaglie di un suo addio si erano avute lo scorso 27 aprile, quando un tweet aveva fatto trasalire molti fan della serie tv: “È finita per il Doctor #CallieTorres #Season13 #GreysAnatomy Grazie a tutti per un arricchente e indimenticabile giro sulle montagne russe!

Nel finale della dodicesima stagione, da poco andato in onda negli Stati Uniti, il personaggio di Sara, Callie, fa pace con la ex moglie, la Dottoressa Arizona Robbins. Questa infatti ha suggerito a Callie di trasferirsi a New York con la sua amata Penny Black e a quanto sembra la responsabile del reparto di chirurgia ortopedica avrebbe accettato il suggerimento.

In effetti l’arco narrativo che l’ha vista protagonista – in cui è stata svelata la sua bisessualità – è stato molto apprezzato dai critici, e l’attrice ha vinto una serie di premi per questo motivo.

Per Grey’s Anatomy si tratta dell’ultimo addio importante dopo l’uscita di scena di Sandra Oh (che interpretava Cristina Yang) e l’uccisione fuori scena del personaggio di Patrick Dempsey (ovvero l’amato Derek ‘McDreamy’ Shepherd) .