Questa sera su FoxLife tutti i fan della serie potranno non solo vedere l’atteso finale della decima stagione di Grey’s Anatomy, ma saranno anche costretti a venire a patti con l’addio di Cristina.

Si tratta di una decisione che era già nota a tutti coloro che seguono le vicende del medical drama della ABC, i cui esordi risalgono al 2005 negli Usa e che si è imposto come uno dei prodotti seriali di maggiore successo degli ultimi anni.

Conosciuta o meno, la svolta narrativa sarà molto dolorosa, in quanto il personaggio di Cristina Yang, interpretato dall’attrice canadese Sandra Oh, è stato uno dei più amati all’interno del vasto cast. Nonostante, o forse sopratutto, un carattere ben poco conciliatorio e carico di contraddizioni, elemento che evidentemente ha reso le sue vicende particolarmente interessanti.

Cristina negli anni ha infatti instaurato una bella (e altalenante) amicizia con la protagonista Meredith (Ellen Pompeo) ed è stata presa in un tira e molla sentimentale con l’ex marito Owen (Kevin McKidd).

Fiera, determinata, carrierista spietata e insieme generosa, capace tanto di attimi di sincera fragilità come di scatti d’orgoglio e d’arroganza, la dottoressa dalle origini coreane, presente sin dal debutto del telefilm, ha goduto di un sviluppo narrativo coerente con le premesse: da sempre interessata sopra ogni altra cosa alla sua carriera, Cristina lascia il Seattle Grace per un nuovo incarico.

Sandra Oh invece ha avuto maggiori problemi nel dire addio a un ruolo che l’ha resa una star e cui è stata fedele per ben 10 anni. Ma per il bene della serie, e forse anche per mancanza di stimoli ulteriori, la decisione definitiva è infine arrivata.