Dopo il delicato Lettere di uno sconosciuto il regista cinese Zhang Yimou, divenuto famoso con pellicole quali Lanterne rosse e Non uno di meno, ritorna al cinema d’azione intrecciato con il fantasy e il monster movie con una coproduzione sino-americana quale è The Great Wall.

Il cineasta riprende quindi il percorso artistico intrapreso con Hero, La foresta dei pugnali volanti e La città proibita, affidandosi a un cast nel quale compaiono anche conoscenze occidentali quali Matt Damon, Pedro Pascal (conosciuto in Game of Thrones) e Willem Dafoe.

Con un budget di 135 milioni di dollari il film in lingua inglese è il più costoso mai girato in Cina. La cosa non stupisce se si pensa che la pellicola sceneggiata da Carlo Bernard, Doug Miro e Tony Gilroy racconta la presunta storia segreta dietro la costruzione della Grande Muraglia, eretta più di 1000 anni fa in questo caso per fronteggiare enormi mostri che minacciavano il Celeste Impero.

In The Great Wall Matt Damon, appena reduce dal nuovo capitolo della saga di Jason Bourne, è il guerriero più coraggioso di una elite scelta che si erige quale unica difesa dell’umanità contro il più terribile nemico che l’uomo abbia mai dovuto affrontare.

Nel cast anche una schiera di attori cinesi quali Jing Tian, Hanyu Zhang, Eddie Peng, Lu Han, Kenny Lin, Junkai Wang, Zheng Kai, Cheney Chen, Xuan Huang e Andy Lau

Girato in 3D, il film arriverà nelle sale americane il 17 febbraio dell’anno prossimo, mentre non è ancora stata fissata una data d’uscita italiana.