Capita molto spesso  che all’uscita di un reality, allontanandosi dai riflettori si cada nel dimenticatoio, ma questo non è successo a Flavio Montrucchio.

Il bello dagli occhi azzurri vincitore della seconda edizione dei Grande Fratello è uno di pochi che dopo l’esperienza all’interno della casa è riuscito a fare qualcosa di costruttivo nel mondo dello showbiz, senza cadere negli eccessi.

Che fine ha fatto, quindi, Flavio Montrucchio? Dopo la sua vittoria avvenuta con il 39% dei voti, il bel vincitore ha iniziato a lavorare nel mondo dello spettacolo: nel 2002 il suo primo ruolo nella soap opera Cento Vetrine, in cui interpreta il ruolo di Alessandro Torre fino al 2007. Dopo la prima esperienza, ha continuato a lavorare nel mondo delle serie tv fino al 2012 con la miniserie “Provaci ancora prof 4″.

Dal 2003 Flavio intraprende anche la carriera teatrale in cui, grazie alla Compagnia della Rancia, nel 2004 interpreta il ruolo di Danny Zucko nel musical Grease, nel 2011 invece è impegnato con Aladin Il Musical e più recentemente ha inaugurato assieme a Roberta Lanfranchi il musical “Sette spose per sette fratelli”, con la regia di Massimo Romeo Piparo.

Come se non fosse abbastanza, Flavio intraprende anche una carriera nel mondo del cinema nel 2008 con il film “7/8 – sette ottavi” di Stefano Landini, successivamente ha girato la pellicola “Il soffio dell’anima” di Vittorio Rambaldi (2008) e la più recente (2014) “una donna per amica” di Giovanni VeronesiDal 2012 partecipa alle edizioni del talent Tale e Quale Show cimentandosi in molto artisti italiani e internazionali.

Insomma una carriera piena di lavoro che però gli ha dato anche spazio di sposare la bellissima showgirl Alessia Mancini con la quale ha avuto una figlia nel 2008, Mya.