Nuove polemiche per questa edizione numero quattordici di Grande Fratello che in questo periodo non lesina scene bollenti tra i concorrenti soprattutto dopo l’ospitata di Rocco Siffredi e le sue lezioni di seduzione.

L’associazione delle emittenti televisive e radiofoniche locali europee sarebbe intenzionata a chiedere all’Agcom l’oscuramento del programma e la sanzione prevista per aver mandato in onda scene non adatte al vasto pubblico in fascia protetta. 

Antonio Diomede, presidente della REA, attraverso il suo profilo Facebook annuncia: Spogliarelli e inviti a fare sesso con scene sconvolgenti in tv alle ore 16.15 di ieri 23 ottobre 2015 nelle ore protette alla visione dei minori dal Codice di Autoregolamentazione Tv & Minori che, si ricordi, ha effetto di legge. Il Codice è stato recentemente rinnovato da Rai, Mediaset, La7 e dalle Associazioni televisive locali di cui la Rea fa parte ma che il Governo tarda ad accoglierlo affaccendato com’è a farci pagare il canone Rai con la bolletta elettrica. In qualità di presidente della Rea, firmataria di quel Codice, mi accingo ad esporre denuncia presso AGCOM e se sarà necessario in sede penale a carico di Mediaset – canale 5 – per la violazione del Codice e del buon costume. La visione del Grande Fratello produce un effetto devastante sulla psiche dei più piccoli. Ai più grandicelli inculca valori diseducativi come la pigrizia, il bivacco culturale e sessuale che portano al disinteresse per lo studio, lo sport e all’apprendimento delle arti . Simili programmi tv devono essere oscurati. Le televisioni locali italiane vi invitano a diffondere e condividere questo messaggio.”

Verrà veramente oscurato il Grande Fratello ? A voi telespettatori hanno dato fastidio le scene un po’ piccanti degli ultimi giorni e concordate con il sig. Antonio Diomede ?