È stato il più premiato della serata dei Grammy Awards 2016, eppure il suo trionfo non può dirsi completo. Il rapper Kendrick Lamar si è portato a casa ben 5 premi, ma si è visto superare da Taylor Swift nella categoria più importante in cui era nominato, quella per il miglior album dell’anno.

Il Grammy Awards 2016 di miglior album dell’annata è quindi andato a Taylor Swift con il suo fortunatissimo “1989”. Per la cantante è arrivata poi un’altra soddisfazione con il premio per il miglior Pop Vocal Album. Insieme, i due si sono invece aggiudicati il premio per il miglior video dell’anno per la loro collaborazione in “Bad Blood”.

Kendrick Lamar è  comunque stato il grande dominatore nelle categorie rap, dove con l’album “To Pimp a Butterfly” e il pezzo “Alright” ha stracciato il resto della concorrenza.

Un’altro dei premi più ambiti, quello per il Record of the Year, è andato alla scatenata “Uptown Funk” di Mark Ronson e Bruno Mars, premiati anche nella categoria Best Pop Duo/Group Performance. Il Grammy Award per la Song of the Year è invece finito a Ed Sheeran con la lenta e romantica “Thinking Out Loud”, che ha vinto pure come Best Pop Solo Performance. Miglior nuova artista è invece risultata Meghan Trainor.

Il miglior album rock dell’anno per i Grammy è “Drones” dei Muse, mentre gli Alabama Shakes hanno vinto l’award per il miglior album alternative e con il pezzo “Don’t Wanna Fight” si sono inoltre presi i premi per Best Rock Performance e Best Rock Song. Nelle categorie per la musica elettronica è stata la serata di Skrillex e Diplo, che insieme a Justin Bieber hanno anche vinto il premio Best Dance Recording con il brano “Where Are Ü Now”. Nella sezione country il protagonista principale è stato Chris Stapleton, mentre per la musica R&B i premi se li sono divisi The Weeknd e D’Angelo. Un Grammy postumo è andato poi a David Bowie, per il pezzo “Sue (Or In A Season Of Crime)” nella categoria Best Arrangements, Instruments and Vocals.

David Bowie è stato inoltre omaggiato con una performance tributo di Lady Gaga, che si è esibita con un medley delle canzoni “Space Oddity”, “Changes”, “Ziggy Stardust”, “Suffragette City”, “Rebel Rebel”, “Fashion”, “Fame”, “Let’s Dance” e “Heroes”. Defezione a sorpresa invece per un’altra delle ospiti più attese, Rihanna, che doveva esibirsi dal vivo e invece all’ultimo ha annullato per motivi di salute.

Sul sito dei Grammy Awards è possibile leggere l’elenco completo dei numerosi vincitori dei premi di quest’anno.