Quando nel settembre 2013 è stata annunciata l’idea di voler produrre la serie tv Gotham il pubblico di telespettatori si è da subito domandato come fosse possibile poter realizzare un’intera produzione sul Cavaliere Oscuro senza mai parlare di Batman. Dubbio legittimo visto che Gotham è la nuova serie della Warner che racconta l’origine di tutti i personaggi, buoni o cattivi che siano, che tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo incontrato in una delle tante avventure dell’Uomo Pipistrello. Accolto dalla critica d’Oltreoceano in maniera oltremodo positiva, Gotham è stata definita dalla Television Critics Association come “una delle serie tv più promettenti della nuova stagione”, vincendo addirittura il tanto ambito premio del Critics Choice Television Award per la “serie tv più entusiasmante”. Il pilota di Gotham è stato trasmesso in prima tv assoluta il 22 settembre scorso in America, noi di Leonardo.it abbiamo avuto il piacere di assistere alla prima italiana di quella che si preannuncia essere una delle serie tv evento dell’anno.

Ideata da Bruno Keller per Fox, Gotham vede protagonista Benjamin McKenzie (guarda qui le immagini del suo incidente sul set di Gotham) nei panni del giovane commissario Jim Gordon, uomo in ascesa nella polizia di Gotham. Sarà proprio lui, insieme al collega Harvey Bullock, mai apparso prima sui grandi schermi per rimanere confinato, fino ad oggi, nel fumetto di Batman, il personaggio principale attorno a cui ruoterà la trama delle 13 puntate previste per la prima stagione. Nel pilot la storia è incentrata sulle indagini che riguardano l’omicidio dei coniugi Wayne, storia alla quale tutti noi siamo sempre stati abituati ad assistere indirettamente ma che per la prima volta viene mostrata al pubblico televisivo. Un giallo che vedrà coinvolti i due agenti di polizia ma anche un giovanissimo Bruce Wayne (David Mazouz), figlio della coppia, rimasto orfano dopo l’aggressione dei genitori, pronto a vestire in un futuro non molto lontano i panni del Cavaliere Oscuro. Tanti i volti che compaiono già nel primo episodio: da un giovanissimo e inesperto Pinguino, al secolo Oswald Cobblepot, l’ancora innocente Poison Ivy sotto le spoglie di Ivy Pepper, il tanto amato maggiordomo Alfred, fino ad arrivare a Selina Kyle, destinata a diventare un giorno Cat Woman. Non mancheranno, però, nuovi personaggi introdotti proprio per colorire la serie tv come nel caso di Fish Mooney, interpretata da una straordinaria Jada Pinkett Smith: una donna che con lo sguardo ammalia e terrorizza allo stesso tempo chi le sta di fronte, che diventerà certamente un punto cardine delle vicende che si svolgono a Gotham City.

L’atmosfera dark aiuta lo spettatore a entrare nel vivo di una storia che renderà Gotham la capitale del crimine, tenuta in pugno da malviventi che mirano a dominare l’intera città. A tratti scontato, il pilot ruota attorno al giallo dell’assassinio della famiglia Wayne, con colpi di scena che fin da subito si rivelano essere espediente per raccontare delle vicende che vanno ben oltre il banale tentativo di rapina finito male. Tanti i riferimenti al fumetto che probabilmente solo gli appassionati della saga riescono a cogliere al primo sguardo. Ottima, invece, la costruzione dei personaggi partendo proprio da Jim Gordon: un Ben McKenzie che sottolinea la bontà d’animo del commissario, un uomo che mira a ripulire una città dalle lunghe ombre e dominata dalla malavita locale, che dimostra di non avere paura del nemico ma che, al tempo stesso, mostra una sensibilità e un’umanità innate, testimoniate fin dal primo incontro con Bruce Wayne.

Se vi aspettate di rivivere le avventure dell’Uomo Pipistrello, sappiatelo, questa serie non fa per voi. La vera grande novità sta nel conoscere finalmente per la prima volta i personaggi della saga di Batman, ripercorrendo le loro vite e vivendo in prima persona quali sono stati gli eventi che li hanno portati a trasformarsi negli antagonisti che tutti noi conosciamo. “The Good. The Evil. The Beginning”, questo il claim con cui la serie Gotham, blindatissima in America, è stata presentata negli Stati Uniti. L’appuntamento in Italia è previsto per il 12 ottobre su Italia 1 dove verranno trasmessi i primi due episodi della serie. L’evento sarà addirittura caratterizzato da un cowntdown davvero particolare dedicato alla saga di Christopher Nolan: il 28 settembre in prima serata verrà mandato in onda “Il Cavaliere Oscuro” e il 5 ottobre “Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno”. L’intera serie, invece, verrà trasmessa su Premium Action a partire dal 20 ottobre.

Photo credit: screenshot video