Prime notizie dal set di Gomorra 2, l’attesissima nuova stagione del serial targato Sky nato dal fortunatissimo romanzo di Roberto Saviano.

Ed è proprio lo scrittore ha fornire un’introduzione d’eccezione per questo filmato di backstage apparso sul sito del canale Sky Atlantic per placare l’ansia dei fan che attendono di conoscere la sorte del clan Savastano e di Ciro Di Marzio, il collaboratore leale divenuto il più infido e temibile dei traditori.

Lo scenario della serie si ampia, forte anche dell’arrivo del prodotto seriale su svariati mercati internazionali. Saviano ricorda un fatto di cronaca risalente al 2007, la cosiddetta strage di Ferragosto. “Sei giovanissimi, tra i 16 e i 39 anni, uccisi in una sparatoria infernale davanti a un ristorante e finiti dai killer con un colpo di pistola alla testa. La mano omicida era della ‘ndrangheta e sullo sfondo non una cittadina calabra, ma una grande città tedesca, Duisburg. La criminalità organizzata aveva regolato i conti tra clan oltre confine.”

Questo preambolo degno di un articolo di cronaca serve per introdurre l’ambientazione tedesca del teaser di Gomorra 2, al cui centro troviamo il personaggio del capo clan Pietro Savastano interpretato da Fortunato Cellino.

La serie però, inevitabilmente, ritornerà nei luoghi da cui è partita, esplorando ancora più in profondità il connubio tra camorra e politica visto in alcune puntate: “Non deve stupirvi che le prime immagini in anteprima di Gomorra II – La serie provengano da un set tedesco. Siamo a Colonia e Düsseldorf, dove le organizzazioni criminali italiane sono di casa. Il ritorno di Pietro Savastano è inserito in un intreccio complesso, una narrazione potente dove ritrovano spessore Ciro Di Marzio e Genny Savastano. Dall’estero si ritornerà in Campania seguendo i fili degli affari tesi tra politica e malavita.

Una narrazione a più ampio spettro, dunque, come preannuncia Saviano, che è stato consulente per la stesura della sceneggiatura delle due stagioni: “Meccanismi sempre più sofisticati che non possono fare a meno della ferocia di cui si nutre la criminalità, per confermare il proprio potere e misurarlo sul campo.”

Per ora non c’è ancora una data d’uscita ufficiale per questa seconda stagione, ma si era vociferato di una messa in onda nei primi mesi del 2016. Senza dubbio gli appassionati di serie televisive di qualità stanno scalpitando dopo essere rimasti orfani di 1992 e in attesa di The Young Pope di Paolo Sorrentino.