Qualcuno lo ha definito un “pippone infinito” il discorso che Jodie Foster ha rilasciato subito dopo aver ricevuto il premio alla carriera durante la manifestazione dei Golden Globe Awards 2013, altri hanno colto e apprezzato l’ironia delle sue parole sul diritto di privacy e sulla sua ormai dichiarata (e chiacchierata) omosessualità.

Credo di avere un bisogno improvviso di dire qualcosa che non ho mai detto in pubblico.  Sono un po’ preoccupata ma non così nervosa come il mio agente. - ha commentato l’attrice mentre mentre la regia indugiava sui figli Charles e Christopher - Come tutti sanno sono (e tutti ad aspettare la parola gay)… Single! Ho già fatto il mio coming out mille anni fa, nell’età della pietra, prima a parenti e amici e poi via via a chi incontravo nella mia cerchia“.

Tutti si aspettano che un personaggio famoso dichiari la propria omosessualità con una conferenza stampa, un profumo o un reality in prima serata. E voi ragazzi potreste essere sorpresi, ma io non sono Honey Boo Boo Child (la piccola protagonista di un reality statunitense in cui si raccontano i suoi sforzi per diventare reginetta di bellezza, ndb). No, mi dispiace. Questa non sono io, non lo sono mai stata e mai lo sarò. Ma per favore non piangete, perché il mio reality show sarebbe davvero noioso“. Ha quindi aggiunto con aria di sfida: “Se foste stati una figura pubblica sin da bambini (ha debuttato a 3 anni nella pubblicità del Coppertone) anche voi valutereste la privacy sopra ogni altra cosa“.

Non potrei mai stare qui, senza riconoscere uno dei più profondi amori della mia vita: la Foster ha quindi ringraziato Cydney Bernard, produttrice cinematografica che ha identificato come “la mia eroica co-genitrice, la mia ex-partner in amore e sorella dell’anima per la vita“. La Bernard è stata la sua donna per 14 anni, una relazione da sempre alla luce del giorno e nel corso della quale sono stati concepiti i due figli della coppia (Charles 15 anni e Christopher 12 anni).

L’attrice ha quindi avuto un momento di intensa commozione quando ha parlato della madre ottantaquattrenne Evelyn Almond, sofferente di demenza senile. “Mamma, lo so che sei dentro quegli occhi azzurri da qualche parte”, ha detto con le lacrime agli occhi. “Ti amo, ti amo, ti amo, e spero che se dico questo tre volte, le parole sapranno magicamente raggiungere la tua anima, e potranno riempirla di grazia, con la gioia di sapere che hai fatto bene in questa vita, sei una mamma grande”.

In conclusione il pensiero e le parole ai due figli: “Charlie e Kit sono la mia ragione di vita e di evoluzione… Ragazzi, nel caso non lo sapeste, questo discorso, tutto questo è per voi. Sono così orgogliosa della nostra Modern Family!“.