Sono state annunciate le nomination dei Golden Globe 2016, i premi considerati una specie di anticipazione degli Oscar, e sono all’insegna della varietà e dell’incertezza. A occupare un posto di primo piano ci sono pellicole come Carol e La grande scommessa, rispettivamente con 5 e 4 candidature ciascuno, ma non appare un dominatore incontrastato. Discorso simile anche per quanto riguarda le categorie televisive, visto che i Golden Globe premiano sia le pellicole cinematografiche che le serie tv, divise in sezioni drama e comedy.

Per quanto riguarda il miglior film drammatico, i favoriti Carol e Il caso Spotlight per portarsi a casa il Golden Globe se la dovranno vedere con The Revenant, Room e uno dei lavori più osannati da pubblico e critica dell’anno, Mad Max: Fury Road. Tra gli attori, Leonardo DiCaprio in The Revenant si scontra con Michael Fassbender (Steve Jobs), il premio Oscar in carica Eddie Redmayne (The Danish Girl), Bryan Cranston (Trumbo) e Will Smith (Concussion). Tra le migliori attrici drama Cate Blanchett (Carol) si trova contro Rooney Mara (anche lei in Carol), Saoirse Ronan (Brooklyn), Alicia Vikander (The Danish Girl) e Brie Larson (Room).

Per quanto riguarda la sezione delle commedie dei Golden Globe, nella cinquina delle miglior pellicole ci sono Joy, La grande scommessa, Sopravvissuto – The Martian, Spy e Un disastro di ragazza. Tra le attrici comedy, Jennifer Lawrence (Joy) sarà faccia a faccia con l’amica Amy Schumer (Un disastro di ragazza) e con Melissa McCarthy (Spy), Maggie Smith (The Lady in the Van) e Lily Tomlin (Grandma). Tra gli attori comedy Matt Damon (The Martian) sfiderà Christian Bale e Steve Carell (entrambi candidati per La grande scommessa), Mark Ruffalo (Teneramente folle) e Al Pacino (Danny Collins).

Tra gli attori non protagonisti, Sylvester Stallone ce l’ha fatta e a sorpresa è in cinquina per la sua interpretazione in Creed – Nato per combattere. Per quanto riguarda l’Italia, un paio di soddisfazioni arrivano per Youth – Giovinezza di Paolo Sorrentino, con le nomine per la miglior canzone originale (Simple Song #3) e di Jane Fonda tra le migliori attrici non protagoniste, che se la vedrà tra le altre con Alicia Vikander (Ex Machina), riuscita a ottenere due nomination personali. Grande soddisfazione poi per Ennio Morricone, candidato per la colonna sonora originale di The Hateful Eight di Quentin Tarantino, rimasto però fuori dalle candidature per la regia e per il miglior film.

I Golden Globe non hanno fatto mancare sorprese anche nelle categorie televisive. Tra le migliori serie drammatiche, Game of Thrones avrà del filo da torcere contro novità come Mr. Robot, Empire, Narcos e Outlander. Tra le serie comedy, invece, Orange Is the New Black se la vedrà con Mozart in the Jungle, Transparent, Silicon Valley, Veep e Casual. I premi saranno consegnati il 10 gennaio 2016.