L’Italia ce l’ha fatta: dopo 15 anni dall’ultima volta un film italiano torna a vincere un Golden Globe (l’ultimo era stato assegnato a Giuseppe Tornatore per Nuovo Cinema Paradiso), in occasione della 71esima edizione che precede la manifestazione degli Oscar.

La grande bellezza di Paolo Sorrentino è il miglior film straniero: vince il Golden GLobe avvicinandosi sempre di più alla tanto ambita statuetta: “Grazie Italia, questo è un Paese davvero strano ma bellissimo“, sono state le parole pronunciate dal regista durante la premiazione. Non se lo aspettava, ha poi raccontato. “Non mi è stato anticipato niente, è stata una grande emozione. Agli americani è piaciuta la libertà con cui è stato utilizzato il mezzo cinematografico e questa grande cavalcata dentro Roma e una certa umanità“. Poi un commento sulla serata appena trascorsa: “Ero seduto accanto a Bono che si è mostrato molto felice del fatto che avesse vinto il nostro film“.

La pellicola di Sorrentino aveva già trionfato agli EFA, gli European Film Awards, dove è stato premiato come Film europeo 2013, Miglior montatore europeo (Cristiano Travaglioli), Miglior regista europeo e Miglior attore europeo (Toni Servillo); vittoria anche ai Nastri d’Argento della SNGCI (2013), con altri 4 premi vinti, per l’Attore non protagonista (Carlo Verdone), il Sonoro in presa diretta (Emanuele Cecere), l’Attrice non protagonista (Sabrina Ferilli) e la Fotografia (Luca Bigazzi).

Ma i riconoscimenti per il film sono destinati a crescere: oltre alla speranza riposta nella candidatura agli Oscar, La Grande Bellezza è candidata sempre come Miglior Film Straniero ai British Independent Film Awards (2013), ai Premi Goya, ai Satellite Awards e ai Critics’ Choice Movie Awards.

Qui tutti i premiati per la categoria Cinema.

Qui tutti i premiati per la categoria Serie Tv.