Tanti titoli, numerosi attori e una sola certezza per la prossima edizione dei Golden Globe (qui tutte le nominations): il premio alla carriera spetterà al grande regista Woody Allen. La notizia è stata data dalla Foreign Press Association che ha annunciato: “Non c’è nessuno più degno di questo premio. I suoi contributi alla cinematografia sono stati fenomenali e lui è veramente un tesoro nazionale”.

Allen, però, potrebbe non limitarsi ad ottenere il premio alla carriera: il suo Blue Jasmine (qui la nostra recensione al film) è in corsa per due riconoscimenti con Cate Blanchett candidata per il premio di Miglior attrice e Sally Hawkins come Miglior attrice non protagonista.

Il super favorito, però, sembra essere 12 Anni Schiavonuovo film di Steve McQueen che ha ottenuto 7 candidature come Miglior film drammatico, Miglior attore film drammatico per Chiwetel Ejiofor, Miglior attore non protagonista per Michael Fassbender, Migliore attrice non protagonista per Lupita Nyong’o, Miglior regia a Steve McQueen, Miglior sceneggiatura con John Ridley e Miglior colonna sonora per il noto musicista Hans Zimmer.

Niente da fare, invece, per la bella Scarlett Johansson, esclusa dalla competizione per via della sua performance vocale in Her, poco piaciuta alla critica nonostante la Johansson abbia ricevuto, al Festival di Roma, il premio come migliore attrice proprio per quell’interpretazione.