Dopo una lunga attesa esce oggi nelle sale italiane Gods of Egypt, ultima fatica del regista Alex Proyas, che ci promette di portarci in un Egitto mitologico e fantasy all’insegna del mistero e dell’adrenalina.

Cineasta già responsabile di alcuni titoli importanti di genere come Io, robot, Il corvo e Dark City, Proyas firma un film che si inserisce sulla scia di quanto fatto da suoi illustri predecessori quali Zack Snyder e Tarsem Singh, ovverto gli autori di 300 e Immortals.

Ispirato alla lontana alle divinità dell’antica religione egizia, ma del tutto e consapevolmente privo di verosimiglianza storica, Gods of Egypt ci catapulta nel mezzo della spettacolare disfida tra il dio delle tenebre Set e quello della luce, Horus.

Le due divinità sono interpretate rispettivamente da Gerard Butler, che riprende movenze e abbigliamento già sfoggiato in 300, e Nikolaj Coster-Waldau, il quale ha una certa famigliarità con il genere facendo parte del cast di Game of Thrones nei panni di Jaime Lannister.

La lotta tra i due colossi rischia di gettare nel caos più totale l’impero egizio, anche perché Set sembra avere la meglio quando acceca Horus, di fatto costringendolo alla ritirata. A strapparlo dal suo esilio ci pensa il ladruncolo Bek (che ha le fattezze di Brenton Thwaites, già visto in Oculus), il quale si appella al dio affinché aiuti l’umanità nella battaglia decisivo.

E proprio Bek è il protagonista della nuova clip tratta da Gods of Egypt, nella quale lo vediamo introdursi di soppiatto in un tempio sacro, superare una serie di trappole micidiali e recuperare l’artefatto noto come l’Occhio di Horus.

Il resto del cast del film è costituito da Elodie Yung (che vedremo nella seconda stagione della serie tv Daredevil nei panni dell’assassina Elektra), la modella Courtney Eaton, che faceva parte delle moglie di Immortan Joe in Mad Max Fury Road, Chadwick Boseman, Rufus Sewell e il premio Oscar Goeffrey Rush, ovvero il protagonista de La migliore offerta di Giuseppe Tornatore.