Gloria”, successo internazionale di Umberto Tozzi, arriva in una nuova versione, cantata contemporaneamente in italiano ed in russo dallo stesso Tozzi e Alan Tsarikaev, giovane cantante molto popolare in patria.

Il cantante russo, che dal 2013 vive a Firenze, è così riuscito a coronare il suo sogno, convincendo Tozzi a duettare con lui in una nuova, inedita versione della celebre hit, Gloria (pubblicata per la prima volta nel 1979), che diviene così il suo primo singolo destinato al mercato Italiano. Il brano (Universal) è entrato in rotazione radiofonica dallo scorso 19 giugno e da oggi, 23 giugno, sarà disponibile presso tutti gli store digitali.

Ho conosciuto Alan tramite il mio caro amico Cosimo Vindice. Ci siamo esibiti insieme in Russia. Alan è un appassionato della nostra musica ed ha un grande rispetto di tutto quel che è il repertorio musicale italiano. Quando mi hanno chiesto di cantare Gloria con lui, non ci ho pensato due volte e ho accettato, anche perché sentirete il suono fantastico che è venuto fuori dal pezzo cantato in Italiano e in russo!” ha dichiarato Umberto Tozzi.

Al lancio di Gloria, che nella versione inglese conquistò un disco di platino, il giovane cantautore farà quindi seguire il rilascio del suo primo album interamente dedicato al mercato discografico italiano, atteso per il prossimo settembre. Molti e prestigiosi sono i nomi coinvolti nell’album, che sarà presentato per la prima volta quest’estate in un concerto-evento.

Penso che parta bene – ha dichiarato Umberto Tozzi a proposito del progetto – con tanti artisti prestigiosi che si sono prestati a collaborare con lui per amicizia, prima di tutto, e poi, perché non dare una possibilità ad un giovane che canta bene, è educato, simpatico e meritevole di essere conosciuto?”

Metel” è il titolo del primo disco, registrato nel 2010 da Alan Tsarikaev. Al 2012 risale l’incontro fortuito con Cosimo Vindice, che diviene presto suo nuovo produttore. Attraverso lui Alan conosce Umberto Tozzi, si esibiscono insieme in Russia e tra i due nasce un’amicizia. Non resta che scoprire cosa ne scaturirà.