Giulia Michelini, giovane attrice romana, si è messa a nudo rilasciando un’intervista molto intensa al settimanale “Vanity Fair“. A soli 30 anni ha già alle spalle numerose serie tv e film di successo girati con registi come Muccino, Ozpetek e Molaioli. Carriera a parte la Michelini è anche mamma di Cosimo Giulio, avuto a soli diciannove anni.

L’attrice, così, coglie l’occasione per rivelare quanto è stato difficile a quella giovane età prendere la decisione che gli avrebbe cambiato la vita:

“Quando ho scoperto di essere incinta, onestamente non pensavo di tenerlo. Tutti, i miei genitori in testa, mi dicevano che mi sarei rovinata la vita. Ho preso l’appuntamento per interrompere la gravidanza, ma una volta lì, in quella stanza, ho cambiato idea. È una decisione che prendi in una frazione di secondo – tenerlo o non tenerlo –, dalla quale però parte un percorso a lungo termine, mille conseguenze che non puoi prevedere in quel momento”.

Scelta coraggiosa per l’attrice che, però, da quel momento in poi ha raggiunto la maturità necessaria per affrontare tutto il resto:

“Sentivo che questa decisione dava una definizione ai miei contorni, mi consentiva di vedermi, di esserci. In quel momento forse avevo bisogno di sentirmi viva. A quell’età non desideravo un figlio, volevo indipendenza, sentirmi libera di andare come un treno, ma questo bambino, dandomi un peso specifico, credo che mi abbia salvato la vita. Ha allontanato la mia parte autolesionista, senza di lui è probabile che mi sarei persa”.

La Michelini racconta, così, che inizialmente fu costretta ad andare via di casa, senza parlare per sei mesi con i suoi genitori. Fortunatamente, con l’avanzare della gravidanza, la situazione però si stabilizzò tanto che adesso i nonni stravedono per il nipote e aiutano la figlia quando lei lavora:

“Oggi mio figlio è la luce dei loro occhi, non so come farebbero se non ci fosse; e non so come farei io senza di loro, perché mi hanno aiutata tantissimo”.