Il grande pianista e compositore italiano Giorgio Gaslini è morto oggi all’ospedale di Borgotaro (Parma), dove si trovava ricoverato da circa un mese, in seguito ad una caduta. Aveva 84 anni, era nato a Milano il 22 ottobre 1929.

La sua carriera ha attraversato soprattutto il mondo del jazz. Ma Gaslini ha dato un importante contributo anche al mondo del cinema, componendo diverse colonne sonore. La sua opera più nota in questo campo è la musica per ”Profondo rosso“, il celebre film di Dario Argento. Le atmosfere inquietanti di quella pellicola sono state rese ancora più terrificanti dalle prime note uscite dalla mente di Gaslini. Così come Ennio Morricone aveva aggiunto una dimensione indimenticabile ai western di Sergio Leone, allo stesso modo Gaslini ha regalato al film di Argento quell’atmosfera che trasforma il brivido in autentico terrore.

Il pianista milanese aveva lavorato nel cinema fin dal 1961, firmando la colonna del film “La notte”, di Michelangelo Antonioni. Negli ultimi anni Gaslini si era impegnato socialmente in difesa dei bambini, prestando la sua opera alle campagne dell’Unicef.