La diva italiana Gina Lollobrigida si è fatta intervistare da Barbara d’Urso raccontando la sua versione su Andrea Piazzolla, il manager accusato da Javier Rigau di circonvenzione di incapace. La diva è stata accolta da un trionfo di applausi e affetto del pubblico che, in ogni uscita pubblica, non manca mai di schierarsi dalla parte di Gina Lollobrigida.

Andrea Piazzolla ha voluto chiarire la situazione dicendo: “Vorrei dire una cosa semplice, quando dice storia di solo sesso con la signora Lollobrigida, l’ex legale, nel 2006-2007. ha registrato 8 ore in cui si dicono tutti gli accordi e loro non si sono mai toccati con un dito. Per quanto riguarda la mia famiglia, ha visto pochissime volte Gina ma non penso nemmeno di dovermi giustificare. E’ molto strano che Rigau sia più volte implicato in vicende giudiziarie, non è la prima volta… La villa che ha fatto vedere è stata acquistato di nuda proprietà da una signora che non aveva eredi. Vorrei far vedere il contratto con la signora Planas, che fa parte di una importante famiglia catalana con cui purtroppo hanno avuto una spiacevole vicenda con il signor Rigau”.

Javier Rigau è stato assolto dal tribunale nonostante la Lollobrigida continui a sostenere che lei non si è mai sposata con lui.

La famiglia, il figlio e la nipote della diva, avrebbero invece denunciato il manager Piazzolla colpevole di isolare Gina Lollobrigida per “depredare il patrimonio dell’attrice” ma lei a Barbara d’Urso confida: “Andrea mi ha salvato la vita, è vero. Stavo male durante la notte, l’ho chiamato è venuto immediatamente. Mi ha portato alla clinica e mi ha riportato altre tre volte. Se non c’era lui, io qua non c’ero questa sera”.

L’intervista si è conclusa con l’incontro dell’amica e collega Elsa Martinelli.