Il 4 settembre del 2007 se ne andava, a soli 55 anni, uno dei conduttori tv e imitatori più popolari e amati in Italia, Gigi Sabani. I suoi esordi su piccoli schermo avvengono proprio grazie alle imitazioni e infatti nel 1973 partecipa a La Corrida, dove “veste” i panni di Gianni Morandi, Claudio Baglioni e Rino Gaetano.

Di lì a poco parte la sua grande avventura televisiva, che lo porta a diventare uno dei personaggi più celebri dello star system italiano. Tra gli anni Ottana e il 1996 (anno in cui viene coinvolto in uno scandalo e arrestato) Sabani conduce, tra gli altri: Ok il prezzo è giusto, Buona Domenica, Stasera mi butto, Il grande gioco dell’oca.

Nell’estate del 1996 viene appunto coinvolto, insieme al collega Valerio Merola, in una vicenda giudiziaria che all’epoca si rivelò essere un grande scandalo: Sabani fu accusato di induzione alla prostituzione e truffa. Alcune ragazze dichiararono infatti di aver avuto incontri sessuali per ottenere contratti cinematografici e televisivi. Sabani fu arrestato il 18 giugno e scarcerato 13 giorni dopo; il conduttore venne poi totalmente scagionato e risarcito per l’ingiusta detenzione.

Questa vicenda ha causato profonde ferite in lui: nonostante sia tornato a lavorare dopo questa vicenda (ha condotto anche il programma di barzellette La sai l’ultima?), in lui è sempre rimasto vivo il dolore per aver patito un avvenimento che lo ha distrutto umanamente e artisticamente. Il 4 settembre del 2007 un attacco cardiaco l’ha stroncato mentre si trovava a cena a casa della sorella Isabella.

(photo credit: Gigi Sabani Official Site)