Gianna Nannini  è pronta a sposarsi a Londra con la compagna Carla per tutelare la figlia Penolope che la rocker toscana ha avuto 7 anni fa. Gianna Nannini ammette che ha deciso di unirsi civilmente insieme alla compagna Carla, la sua compagna di una vita di cui si fida ciecamente come lei stessa ha rivelato nella sua autobiografia “Cazzi miei”.  Gianna Nannini ha raccontato la sua scelta di trasferirsi a Londra in un’intervista al Corriere dove dice: “Ho scelto di vivere qui perché così mia figlia Penelope cresce senza preconcetti. Ho pensato di darle garanzie e rispetto. Allora da noi non c’erano nemmeno le unioni civili, figuriamoci la stepchild adoption”. La decisione di sposarsi è data anche dal fatto che Penelope avrebbe un genitore legittimo in caso di decesso della rocker.

Un trasferimento a Londra in modo che la figlia Penolope cresca in un ambiente completamente libero da preconcetti sull’amore, la sessualità e le relazione: “Londra è tutto il mondo, tutti i colori diversi che stanno assieme, ma gli inglesi sono sempre stati ‘brexit’”.

Lasciare la Toscana per Gianna Nannini è stata una forte prova d’amore verso la figlia Penelope e la compagna Carla infatti confessa: “Mi manca la mia terra. Mi manca il mio vino. Tornerò prima o poi per vivere questo lato legato alla natura”.

Probabilmente Gianna Nannini sarà pronta a tornare in Italia quando la figlia Penelope sarà più grande e matura, nella speranza che anche questo Paese maturi una coscienza civile più ampia possibile nel minor tempo possibile.