Sono seduta su una bella sedia trasparente, in una stanza poco illuminata avvolta dalla voce di Gianna Nannini.
Eh sì…sono alla presentazione del suo nuovo disco.
Mentre la aspettiamo numerosi, ascoltiamo in anteprima le nuove tracce, frutto di un forte ispirazione che ha guidato la nostra unica rocker italiana lungo questo percorso.
Inno, questo è il titolo del nuovo disco di Gianna Nannini che arriva così a quota 18 e che uscirà in tutti i negozi, sia in Italia che in Europa, dal 15 gennaio.
Prodotto da Sony Music, ‘Inno’ è composto da 13 tracce della quali, a mio parere, la più interessante è ‘Scegli Me‘, ovvero la track numero 7, della quale sappiamo che si tratta di un brano cui ‘linea melodica è nata sulla voce di Gianna, contemporaneamente al testo che ha scritto in ascensore. Un andamento mosso e molto rock, scritto accompagnandosi con un riff della sua chitarra Telecaster’.
Non posso che confermare quanto questo brano rappresenti uno spirito più rock che in Italia, ad oggi, abbiamo ormai perso.
Quanto al disco, sappiamo che è stato registrato tra il Rak e gli Abbey Road Studio, punto di riferimento per le produzioni di qualità, e vede la presenza della London Studio Orchestra, che non ci sarà però nei concerti, diretta da Wil Malone, responsabile dei molti archi presenti nei brani.
Ancora una volta è dunque Londra la città nella quale la Nannini ha scelto di produrre il disco, peccato, un pò di soldini nelle tasche di qualche studio di registrazione italiano non avrebbero fatto male!
Parlando di collaborazioni, non possiamo non notare la presenza di Pacifico con il quale, dichiara la Nannini, ’basta guardarci e iniziamo e creare. Lo stesso Pacifico una volta mi ha detto che la prossima volta proveremo a lavorare telepaticamente per vedere come va!’
Ma torniamo alla conferenza stampa…è proseguiamo parlando del tour che partirà il 12 aprile da Roma e che è stato prodotto e organizzato da Live Nation.
I biglietti sono già acquistabili in prevendita online e presso i punti vendita autorizzati.
Vi ricordiamo che coloro che acquisteranno il biglietto potranno scàricare gratuitamente il brano Baciami qui, scritto proprio per i fans, come lei stessa spiega.
Le domande in sala ci portano ora ad allontanarci da ‘Inno’ per avvicinarsi alla questione Sanremo.
Marco Mengoni parteciperà infatti al Festival con un brano scritto da lei.
‘Ho conosciuto Marco e mi piace molto come canta – racconta Gianna – così ho voluto creare una canzone per lui’. Quanto ad una sua presenza al festival dichiara di essere disponibile anche se non crede che sarà possibile…peccato!
L’emozione che invade la Nannini è evidente e non può che farle onore!
Qualcuno le chiede ‘quando smetterai di far musica?’.
‘Quando non avrò più l’ispirazione, sino ad allora perché dovrei smettere?’
Ecco Gianna, va bene lasciare spazio ai giovani, ma se le nuove leve italiane sono quelle che oggi provano a dominare le classifiche, per favore non te ne andare!!!
Chiudiamo con una chicca…
Gianna Nannini è andata al concerto di Lady Gaga e, parole sue, le è piaciuta ‘moltissimo’!