Gianluigi Paragone ha scoperto nella riunione di redazione prima della puntata che il talk show La Gabbia non è stato confermato su La7 in autunno. La puntata del 28 giugno 2017 è stata l’ultima per La Gabbia, il talk show politico non convenzionale delle televisione italiana. A confermare la chiusura del programma è stato lo stesso Paragone che intercettato da ilfattoquotidiano.it pochi minuti prima della diretta ha dichiarato: “Sì, è vero: stasera andrà in onda l’ultima puntata de La Gabbia“. 

Un vero e proprio colpo di scena, nessuno tra giornalisti, autori e persone della produzione si sarebbe mai aspettato una notizia del genere. Una cancellazione che probabilmente segue la nuova linea editoriale data da Andrea Salerno, nuovo direttore di La7, che pare essere molto distante dallo “stile La Gabbia”. Il programma è stato un vero precursore di un modo di informare e raccontare il paese senza filtri e  molto diretto, per temi trattati ma sopratutto per opinioni espresse. Un talk dove non esistevano le mezze misure ma che riusciva a catturare un bacino di pubblico interessante.

Nato nel 2013, Paragone ha condotto 160 puntate con ascolti mediocri che oscillavano tra il 3,10 e il 3,80% di share: in media con gli ascolti della rete di Urbano Cairo. La Gabbia ha cavalcato in questi anni le battaglie contro la riforma Fornero, contro l’euro e le banche e in generale contro la casta della politica costruendo un suo pubblico affezionato: in molti, soprattutto simpatizzanti del M5S, alla notizia della chiusura hanno protestato su Twitter ritenendolo uno dei pochi talk “non allineati”.

Ora che su La7 c’è uno spazio libero al mercoledì sera si potrebbe ragionevolmente ipotizzare l’arrivo di Massimo Giletti con uno show in prima serata sullo stile de L’Arena di Rai Uno. Il giornalista e conduttore ritroverebbe il suo padre televisivo Minoli e avrebbe la possibilità di incentrare la trasmissione su i grandi temi informativi e le interviste.