Giancarlo Magalli è famoso per la sua vena ironica e autoironica, e recentemente è diventato un personaggio molto amato dal web e dai social network. Tuttavia il conduttore non ha mai risparmiato commenti salaci su colleghi e celebrità, e persino Maria De Filippi non è riuscita a scampare alla sua scure.

La presentatrice, che recentemente ha accettato a titolo gratuito di condurre il Festival di Sanremo, su richiesta di Carlo Conti, non sarebbe la scelta giusta.

Almeno così sembra pensarla Magalli, come ha affermato durante un intervento a Un giorno da pecora, il programma radiofonico di Geppi Cucciari.

Il padrone di casa de I fatti vostri ha infatti espresso i propri dubbi circa la congruenza tra lo stile usuale della De Filippi e la natura del Festival: “De Filippi a Sanremo? Se Carlo Conti l’ha scelta ne intravede l’utilità. Io ancora non la intravedo del tutto, ma ben venga

A impensierire Magalli è il carattere umbratile della conduttrice di Uomini e Donne, format che poco ha a che vedere con una kermesse quale Sanremo: “Da una parte Maria è brava a scrivere ed ideare i programmi, è brava anche nel gestirli, ma insomma lei si siede sulle scale e dice una parola ogni tanto. Sanremo però non va scritto, quello è: lì uno entra, canta e poi si passa ad altro.”

La pietra tombale arriva in chiusura, con un paragone sicuramente gustoso ma che potrebbe non essere gradito ai vertici Rai, che hanno investito molto, in termini di immagine, nella scelta della De Filippi (che è stata lasciata libera da Mediaset): “È sempre molto timida, poco loquace. In un baraccone molto rumoroso come Sanremo la vedo un po’ come quella che alle feste sta seduta da una parte”.

Di recente Magalli aveva avuto non pochi problemi dopo una battuta eccessiva sull’intera popolazione calabrese.