E’ morto ieri, al termine di una lunga malattia, l’attore, doppiatore e regista Gian Carlo Nicotra (foto tratta da ilmattino.it). Nato a Roma il 30 Aprile 1944, aveva fatto il suo debutto come attore alla tenera età di sei anni, partecipando a tanti film di registi come Carlo Borghesio, Mario Costa, Anton Giulio Majano, Mario Monicelli e Domenico Paolella.

Il suo più grande successo è stato l’aver lavorato al fianco di Totò, Orson Welles e Viviane Romance in un film di Steno dal titolo “L’uomo, la bestia e la virtù”. Era il 1953. E poi sceneggiati televisivi, prima da attore e poi da doppiatore. Ha dato la sua voce a Lee Aaker nella serie di telefilm Rin Tin Tin. Ha collaborato anche con Antonello Falqui per Canzonissima ’68 al Teatro delle Vittorie.

Fu lui l’inventore de “La Sberla”: era il 1978 e il primo esperimento di mandare in pensione il vecchio varietà per dare vita ad un insieme di sketch. L’anno successivo vinse l’Oscar TV come miglior regista. Nel 1983 il passaggio in Fininvest, dove fu regista e coautore di Drive in. I funerali si terranno domani, venerdì 14 Giugno, alle 14 nella Chiesa degli artisti in Piazza del Popolo, a Roma.