La storia produttiva di Ghostbusters 3 è stata lunga e travagliata ma finalmente sembra aver trovato una conclusione (per quanto provvisoria, in attesa dell’uscita del film).

Il progetto di riportare su grande schermo un franchise amatissimo negli anni ’80, divenuto un vero e proprio cult grazie al suo mix di commedia, horror, azione e fantasy, a un certo punto aveva persino contrapposto gli attori delle due pellicole con il regista Ivan Reitman a Bill Murray, colpevole di essere poco entusiasta riguardo l’operazione a causa di sceneggiature giudicate claudicanti.

Di recente però le cose hanno preso a smuoversi e l’annuncio finale è arrivato da colui che dovrà mettere in scena questo terzo capitolo della saga (ma dobbiamo chiamarlo così?): Paul Feig, regista di Le amiche della sposa e Un corpo da reato, ha infatti pubblicato un tweet in cui ha confermato il proprio coinvolgimento, quello di Katie Dippold alla scrittura e l’implementazione di un cast tutto al femminile.

L’ultimo dettaglio spiega il motivo della scelta di un regista come Feig, forse non un beniamino di Hollywood ma in grado di dirigere attrici in ruoli comici, come testimoniano i suoi due film precedenti. Per quanto riguarda le attrici che dovranno interpretare la nuova squadra di acchiappafantasmi ancora non ci sono indiscrezione, ma vogliamo ricordare che lo stesso Bill Murray, evidentemente a conoscenza di questa ipotesi, aveva fatto i nomi di Melissa McCarthy, Linda Cardellini, Emma Stone e Kristen Wiig.

Facile spiegare anche i nostri dubbi terminologici su Ghostbusters 3: il nuovo film, prodotto da Ivan Reitman, dovrebbe configurarsi come un  reboot dell’universo cinematografico, non collegato dunque alle leggendarie pellicole.

Foto da comunicato stampa