Gerard Depardieu in un’intervista ha dichiarato che beve 13 bottiglie di vino al giorno raccontando i problemi con l’alcolismo e la sua idea di ebrezza. L’attore francese  ma residente in Russia ha raccontato che lui non si sente né alcolista né ubriaco poiché con un riposino di 10 minuti torna totalmente sobrio. Depardieu rivela che ogni girono beve almeno tredici bottiglie di vino tra bianchi, rossi, rosé e champagne: “non sono mai totalmente sbronzo, giusto un tantino rompic***. Mi bastano un pisolino di 10 minuti e un sorso di rosè per sentirmi fresco come una rosa”.

Non crede neppure di essere un alcolista in quanto racconta la verità e non si nasconde: “gli alcolisti si nascondono e si vergognano. Io non lo sono, come vedete racconto tutto”.

L’attore racconta i motivi che lo portano a bere: “Quando sono annoiato, bevo e se inizio a bere, non posso farlo come una persona normale, ma arrivo a scolarmi 12, 13, 14 bottiglie al giorno, anche se dopo l’intervento e per via del colesterolo e di tutta quella roba lì, so che devo stare attento. Comunque non ho intenzione di morire. Non adesso, almeno, perché ho ancora tanta energia”.

Come moltissimi personaggi dello showbiz anche Gérard produce un suo vino, un vino da compagnia: “Il vino che produco io non è da collezionare, ma da aprire e bere con gli amici giocando a carte. Quello che mi piace dell’essere sbronzo è l’euforia che mi dà, quel momento in cui ti senti vivo ed entusiasta. Quando però lo sei stato 10, 15, 20 o anche 30 volte, allora cominci a perdere il conto, ma c’è molto altro nella vita che essere ubriachi”.

Anche queste dichiarazioni di Depardieu fanno discutere ma dobbiamo riconoscere un’onestà verso il suo pubblico, anche negli atteggiamenti fuori le righe e scorretti.