Proprio nel giorno della cerimonia degli Oscar 2016, l’Academy ha dovuto salutare uno degli attori che ha premiato nel corso della sua storia. Se n’è andato all’età di 91 anni George Kennedy, che nel 1968 vinse la statuetta per il miglior attore non protagonista con la sua interpretazione in Nick mano fredda.

George Kennedy è venuto a mancare a Boise, città dell’Idaho. Ad annunciare la triste notizia è stato suo nipote Cory Schenkel attraverso un messaggio lasciato su Facebook, in cui ha scritto: “Ho fatto molti viaggi di lavoro e assistito a molti set con mio nonno… Ho tanti bei ricordi e me li godrò per tutta la vita. Sono estremamente triste che se ne siano andati, la nonna il 14 settembre, il nonno stamani, sono grato per la vita, i ricordi e la conoscenza che hanno condiviso con me”.

Secondo quanto riporta il quotidiano locale Idaho Atatesman, George Kennedy è morto per cause naturali. A confermarlo è stato il coroner della contea di Canyon, Vicki Degeus-Morris, che ha dichiarato che l’attore 91enne “aveva una storia di problemi cardiaci”. Nel mese precedente alla sua morte, George Kennedy aveva trascorso un periodo in una struttura per malati terminali.

George Kennedy è noto al grande pubblico, oltre alla sua parte da Oscar nel film Nick mano fredda, per il ruolo del Capitano Ed Hocken, il collega del protagonista interpretato da Leslie Nielsen nella serie di pellicole comiche Una pallottola spuntata.

George Kennedy è stato inoltre il pilota Joe Patroni nelle quattro pellicole della serie catastrofica degli anni ’70 Airport, ma era un volto celebre anche al pubblico televisivo, grazie al ruolo di Carter McKay nella popolarissima serie tv Dallas, oltre che per la parte di Albert nella soap opera Febbre d’amore.

Non solo cinema. George Kennedy è stato anche uno scrittore e ha pubblicato due romanzi di genere poliziesco: Riflettori sul delitto del 1983 e Murder on High del 1984. Una delle sue ultime apparizioni su grande schermo è invece stata in Non bussare alla mia porta, pellicola del 2005 diretta da Wim Wenders.