Il mondo del cinema è in lutto: a 98 anni è morto George Gaynes, noto al pubblico per aver interpretato l’esilarante comandante Eric Lassard in tutti e sette i film del franchise cinematografico degli anni ’80 Scuola di Polizia.

L’attore sarebbe deceduto in casa della figlia Iya Gaynes a North Bend, Washington.

Gaynes, il cui vero nome è George Jongejans, nacque ad Helsinki, in Finlandia, nel 1917 da madre russa e padre olandese. Da piccolo l’attore è cresciuto tra Francia, Inghilterra e Svizzera, e stava intraprendendo una carriera di cantante d’opera (era un baritono) se non fosse che la Seconda Guerra Mondiale lo forzò ad interromperla. Prima della sua carriera nel mondo del cinema Gaynes si è arruolato anche nella Royal Dutch Navy: dopo la guerra partì alla volta di New York dove, se bene si considerasse più attore che cantante, si unì alla New York City Opera.

Qui cambiò il suo cognome da Jongejans a Gaynes e iniziò ad apparire in numerose serie televisive tra cui “The Defenders”, “Hawaii Five-0”, “Bonanza” e “Chicago Hope”.

L’attore lascia così non solo la figlia, ma anche la moglie Allyn, anche lei attrice, mentre il figlio Matthew morì nel 1989 a seguito di un incidente d’auto.

George Gaynes: una carriera tra cinema e tv

Oltre ai sette film che hanno accompagnato la saga di Scuola di Polizia l’attore è apparso in “Tootsie” (1982), dove ha avuto una cotta per il personaggio interpretato da Dustin Hoffman, e ancora “Come eravamo” (1973), Il mistero del cadavere scomparso (1982), “Micki e Maude (1984) del premio Oscar Blake Edwardse, “Vanya sulla 42esima strada (1994). L’ultima apparizione cinematografica è stata nel 2003 in “Oggi sposi… niente sesso” di Shawn Levy e con protagonista Ashton Kutcher, prima di ritirarsi ufficialmente dal mondo del cinema.

La sua carriera, però, non si è limitata solo al grande schermo: oltre a centinaia di apparizioni in serie comiche e drammatiche Gaynes, infatti, è noto anche per la serie televisiva Punky Brewste, dove ha vestito i panni dell’amministratore di condominio Henry Warnimont. E proprio quella che nella serie, allora, era una piccola co-star, Soleil Moon Frye, ha voluto ricordare Gaynes con uno scatto che li ritrae insieme: “Quando ripenso ad alcuni dei momenti più gioiosi della mia vita, erano condivisi con questo uomo incredibile. L’universo ha appena guadagnato una star gigantesca. Sarai nel mio cuore e nella mia anima sempre e per sempre. La tua piccola Punky.”