George Clooney è da sempre un personaggio cinematografico che si divide equamente tra glamour e impegno politico, come dimostrano tanto i suoi film da regista che quelli da interprete.

L’eterno scapolo di Hollywood (che però pare stia per convolare a nozze con Amal Alamuddin) ha infatti partecipato a tutta una serie di pellicole incentrate su momenti oscuri del suo Paese e scandali internazionali.

Dopo la prova poco riuscita di Monuments Men Clooney ritorna dietro la macchina da presa – e a quanto pare non davanti – per un nuovo progetto da regista ispirato al recente affaire che ha coinvolto l’impero mediatico di Rupert Murdoch e ha causato la chiusura del tabloid News of the World dopo ben 168 anni di attività.

Ispirato al libro Hack Attack del giornalista Nick Davies, il film ancora privo di titolo racconterà dell’attività di spionaggio utilizzata dai giornalisti del tabloid per appropriarsi di informazioni riservate. Tra i personaggi più famosi vittime di tali operazioni ci sono stati David Beckham, Wayne Rooney, Ashley Cole, Tommy Sheridan, Max Mosley, Angelina Jolie e Brad Pitt.

Clooney nel frattempo è impegnato con le riprese di Hail Caesar!, la nuova commedia nera dei fratelli Coen sul mondo dello showbusiness hollywoodiano, e nella pellicola di fantascienza Tomorrowland prodotta dalla Disney.

Photo credit: Infophoto