La sparatoria avvenuta a Denver all’interno di un cinema durante la proiezione di “Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno” ha scosso l’America e il mondo intero.

Un dramma che, purtroppo, accade fin troppo spesso negli Stati Uniti e che, anche se difficilmente potrà cambiare la legislazione per quanto riguarda la vendita delle armi, ha stimolato almeno una discussione e una revisione dei film in uscita.

Il primo, e finora unico, film che è stato chiamato in causa è stato “Gangster Squad”, pellicola di Ruben Fleischer interpretata da Sean Penn e Josh Brolin, il cui trailer, per una strana casualità, è stato proiettato nel cinema Aurora di Denver poco prima della sparatoria. E, coincidenza ancor più fatale, nel trailer si vede una scena in cui Sean Penn spara all’impazzata all’interno di una sala cinematografica.

Per questo la Warner ha deciso, prima di tutto, di ritirare dai cinema e dai siti on line il trailer incriminato, e, molto probabilmente, la scena verrà tagliata, anche se si tratta di un passaggio fondamentale per la storia, e sostituita con un’altra che deve ancor essere girata.

Ma non solo la Warner è stata coinvolta. Un evento del genere non poteva non scuotere le coscienze di tutti e in molti stanno passando al setaccio programmazioni cinematografiche e televisive per eliminare tutte le scene che possano ricordare questa terribile tragedia.