Brutte notizie per tutti gli appassionati di Game of Thrones, che dovranno pazientare ancora più del solito per poter godere dei nuovi episodi della settima stagione. E una volta finalmente pronto il banchetto sarà meno ricco del previsto.

HBO, che produce e manda in onda la serie tv, ha infatti dichiarato che i sette episodi (invece che i canonici dieci) previsti per la nuova stagione saranno trasmessi solo a partire dall’estate del 2017, invece che la canonica premier di marzo – aprile.

Un duro colpo per i fan dello show, che sono rimasti senza fiato dopo un finale che promette scintille e scontri decisivi. Tra l’altro il ritardo nella messa in onda andrà a pregiudicare la partecipazione di Game of Thrones agli Emmy del 2017: un vero peccato, dato che è appena stato annunciato che la serie ha conquistato ben 23 nomination inerenti l’annata appena trascorsa.

Il motivo principale dietro il ritardo della produzione è però di tipo squisitamente spettacolare: i due showrunner David Benioff e D.B. Weiss hanno infatti dichiarato che il tutto è stato progettato per rendere al meglio le condizioni climatiche plumbee che sono attese dopo “l’arrivo dell’inverno” visto nel finale.

Le location interessate dalle riprese dei nuovi episodi sono concentrate in special modo in Irlanda del Nord, ma potremo vedere – adeguatamente camuffate – anche Spagna e Islanda. In particolare i luoghi spagnoli toccati dalla troupe saranno Siviglia, Caceres, Almodovar del Rio, Santiponce, Zumaia e Bermeo.

I fan della serie sapranno già che l’intenzione dei produttori è di arrivare ad avere circa 70 – 75 di ore complessive di durata di Game of Thrones: calcolatrice alla mano, sapendo che sono stati girati 60 episodi da circa un’ora, è chiaro che l’ottava stagione potrebbe arrivare a un totale di otto episodi, sempre che queste voci vengano confermate.

Chi sta festeggiando in questi giorni sono invece i membri del cast principale: Peter Dinklage (Tyrion Lannister), Kit Harington (Jon Snow), Lena Headey (Cersei Lannister), Emilia Clarke (Daenerys Targaryen) e Nikolaj Coster-Waldau (Jaime Lannister) hanno infatti ricevuto un aumento, arrivando a guadagnare nella settima stagione 500mila dollari a episodio.