Curioso come la sorte di uno dei personaggi di Game of Thrones caratterizzato dalla sua proverbiale ingenuità (“Non sai niente, Jon Snow” è ormai diventato un tormentano) sia avvolta nel più completo mistero, rendendo di fatti gli spettatori complici della sua stessa – ironica – ignoranza.

Quello che stiamo per rivelare non è probabilmente un segreto, ma è sempre meglio segnalare uno SPOILER nel caso i nostri lettori non siano al passo con gli ultimi episodi trasmessi sia in Italia che negli Stati Uniti: alla conclusione della quinta stagione il Lord Comandante dei Guardiani della Notte è stato brutalmente assassinato da alcuni suoi sottoposti che lo hanno tradito e lasciato per terra in una pozza di sangue.

L’evento ha lasciato col fiato sospeso tutti gli spettatori e i lettori dei romanzi di George R. R. Martin, in quanto il personaggio interpretato da Kit Harington è il protagonista di una profezia cruciale per il futuro del mondo di Game of Thrones, che riguarda l’identità dei suoi misteriosi genitori.

Impossibile dunque che il ragazzo sia stato eliminato, eppure la scena non dovrebbe lasciare spazio ad ambiguità. Ecco allora che l’arrivo del poster promozionale della HBO che annuncia la sesta stagione della serie (in onda negli USA da aprile 2016) lascia campo aperto alle più disparate ipotesi.

In molti hanno notato come l’arrivo alla Barriera della Melisandre di Carice van Houten sia una coincidenza provvidenziale: la donna è infatti nota per la sue capacità magiche e ha già dato prova di poter resuscitare personaggi chiave.

Allo stesso modo l’immagine del poster dipinge un Jon Snow estremamente cupo, con il capo abbassato e il viso imbrattato di sangue: impossibile incrociare il suo sguardo, tanto che alcuni commentatori hanno ipotizzato che l’eroe possa essere diventato un Estraneo, un non-morto tra i tanti che minacciano l’esistenza stessa del mondo di Game of Thrones.

L’unica cosa certa al momento è che Snow ritornerà nella sesta stagione, come d’altro canto era già stato anticipato da vari segnali – in primis il fatto che l’attore aveva conservato l’impegnativa capigliatura riccioluta anche dopo la morte del suo personaggio. Per saperne di più dovremo aspettare per quasi cinque mesi l’inizio della sesta stagione.