Avere 40 anni e non sentirli, o meglio, non dimostrarli. Spegne oggi le sue prime 40 candeline uno dei personaggi più amati della tv italiana, Gabriel Garko, sex symbol indiscusso del piccolo schermo, amatissimo dal pubblico femminile e da tutti gli appassionati di fiction. E’ stato un anno ricco di grandi soddisfazioni per il bell’attore piemontese che, dopo il successo indiscusso su Canale 5 con Il Peccato e la Vergogna, Rodolfo Valentino (guardate qui la famosa scena censurata) e la quarta parte dell’acclamatissima L’onore e il rispetto, ha ottenuto numerosissimi consensi anche a Cannes dove, insieme ad Asia Argento, ha presentato il film “Incompresa” (leggi qui tutti i dettagli della loro partecipazione a Cannes).

All’anagrafe Dario Oliviero, Garko è nato a Torino il 12 luglio 1974 e, dopo aver realizzato alcuni fotoromanzi, nel 1995 debutta come protagonista insieme a Francesca Dellera nel cortometraggio Troppo caldo. Gira poi da protagonista numerose altre fiction tv, tra cui due del 1999, dirette entrambi da Pier Francesco Pingitore, rispettivamente Tre stelle e Villa Ada ma il vero successo arriva nel 2006 con la sua interpretazione del tanto temuto quanto amato Tonio Fortebracci nella fiction L’onore e il rispetto per la regia di Salvatore Samperi al fianco di Serena Autieri, Manuela Arcuri, Giancarlo Giannini e Virna Lisi.

Della sua vita privata, che tiene fermamente nascosta ai paparazzi, si sa ben poco se non che dal 1997 al 2001 è stato legato sentimentalmente all’attrice Eva Grimaldi. La loro storia terminò poco prima delle nozze, ma i due sono rimasti in ottimi rapporti d’amicizia, lavorando spesso insieme come sul set de Il bello delle donne dove la Grimaldi interpretava proprio un personaggio follemente innamorato di Gabriel Garko.

Foto tratta da Facebook