La notte del blitz alla scuola ‘Diaz’ di Genova durante il G8 sta per diventare una pellicola firmata Daniele Vicari e prodotta dalla Fandango. Nonostante le riprese del film siano già iniziate oltreconfine ( per evitare la scia di polemiche la produzione è quasi interamente convogliata a Bucarest) il film che vedrà come protagonista Elio Germano, ha incontrato le prime difficoltà: la Polizia ha infatti creduto opportuno non fornire alcun aiuto alla produzione compreso l’utilizzo di armi e autovetture  come spesso accade con le altre fiction, inoltre il capo della Polizia Manganelli ha rifiutato ogni contatto sia con Vicari che con Domenico Procacci, presidente Fandango, dopo le richieste di un incontro avanzate dalla produzione.

Molto curato il lavoro di pre-produzione,  nei mesi scorsi infatti sia Vicari che Procacci hanno raccolto una serie di testimonianze dai protagonisti della vicenda e dalle famiglie dei coinvolti. Nel cast, oltre a Germano, Claudio Santamaria, Jennifer Ulrich, Monica Barladeanu, Pippo Delbono, Rolando Ravello, Alessandro Roja (meglio conosciuto come il Dandi della fiction di successo Romanzo criminale, liberamente ispirata ai fatti che hanno coinvolto la banda della Magliana), Paolo Calabresi e il francese Ralph Amoussou. Vicari, che non è nuovo alla trattazione di temi scottanti, torna sul grande schermo dopo “Velocità massima” e “Il passato è una terra straniera”.

.