Esce nelle sale in questo week end, il 13 luglio, “Freerunner – Corri o Muori” un adrenalinico film di Lawrence Silverstein che prende spunto dallo sport del parkour, nato in Francia negli anni ’80, che consiste nel correre nelle città e saltare gli ostacoli che si incontrano sulla strada solo grazie alle proprie abilità.

In questo film a correre all’impazzata è Ryan Carter, giovane e atletico ragazzo che, se di notte si occupa di pulire i pavimento degli ospedali per guadagnarsi da vivere, di giorno è uno dei migliori corridori della sua città.

Per questo Ryan viene rapito, insieme ad altri ragazzi, dai boss della malavita locale che hanno come passatempo quello fare delle scommesse sui risultati delle corse. A far divertire ancora di più gli scommettitori è il collare che mettono ai ragazzi che è collegato ad un detonatore che potrebbe esplodere in qualsiasi momento.

Si tratta di un percorso di sessanta minuti in cui i ragazzi devono attraverso diversi check point e chi arriva per ultimo, o comunque chiunque non arrivi per primo al traguardo, vedrà attivarsi il suo detonatore.

Ma c’è anche un premio per chi arriva primo: una valigetta piena di soldi che sarà data a colui che, invece, riuscirà a percorrere il tragitto nel minor tempo possibile. Ed è proprio a questo che aspira Ryan, per poter portare la sua fidanzata e il nonno lontano da una così brutta realtà.