Il film sulla vita di Freddie Mercury, più volte annunciato e poi sempre rimandato, si farà. Sembra sia finalmente la volta buona per il progetto cinematografico incentrato sul leader dei Queen, che dovrebbe essere interpretato dal promettente Ben Whishaw.

Le riprese della pellicola biografica dedicata a Freddie Mercury dovrebbero prendere il via nel corso del 2016. Nella parte del cantante dei Queen ci sarà Ben Whishaw, attore inglese già visto nei film Skyfall, Spectre, Cloud Atlas, The Lobster e Bright Star, oltre che nelle serie tv The Hour e London Spy. Per lui si preannuncia un periodo da grande protagonista, visto che è anche nel cast di alcune pellicole attese in uscita nei prossimi mesi come The Danish Girl, Suffragette e Heart of the Sea – Le origini di Moby Dick.

Al biopic su Freddie Mercury è stato inoltre trovato un titolo, che dovrebbe essere Bohemian Rhapsody, e uno sceneggiatore, Anthony McCarten, che di recente si è occupato dello script di un’altra pellicola biografica, La teoria del tutto dedicata a Stephen Hawking. McCarten va a prendere così il posto di Peter Morgan, lo sceneggiatore precedentemente incaricato del compito.

Il film dedicato alla figura di Freddie Mercury era in cantiere già da parecchio tempo. Il progetto iniziale, che doveva vedere come protagonista Sacha Baron-Cohen, è però saltato e l’attore comico di Borat e Il dittatore l’ha abbandonato, pare, per divergenze creative con la produzione.

Nel cast di Bohemian Rhapsody, oltre a Ben Whishaw, dovrebbero figurare anche Gemma Arterton, Johnny Flynn, Roger Taylor e Mary Austin. A questo punto alla pellicola su Freddie Mercury, prodotta dalla GK Films, manca solo il nome del regista.

Tra i membri dei Queen c’è però chi come l’ex bassista John Deacon non vuole essere coinvolto in questo progetto cinematografico, così come nemmeno in un nuovo album insieme alla band. Il chitarrista Brian May in proposito ha dichiarato: “Siamo in un certo senso in lutto per John, così come lo siamo per Freddie. So che ha letto la sceneggiatura e che ha dato la sua approvazione, ma non vuole continuare a seguire questo percorso. Ha deciso di rimanere nel suo spazio e noi lo rispettiamo per questo. Un po’ però ci dispiace perché ci farebbe piacere averlo con noi, ma ha deciso di non voler far più parte di questo mondo”.