Si preannuncia come uno dei film più strani della prossima stagione questo Frank. E per tanti motivi.

Innanzitutto – ed è la cosa che si fa più notare dalle prime immagini apparse sul web – per la presenza di un Michael Fassbender (Shame, 12 anni schiavo) quasi sempre in scena con il viso coperto da un’enorme testa cava di cartapesta.

L’attore irlandese vestirà i panni del leader della stranissima band degli Soronprfbs, di cui forse non è neanche il componente più eccentrico. In cerca di fama, i membri del gruppo si ritirano in un casolare dell’Irlanda rurale per registrare l’album che dovrebbe renderli immortali. Ma l’impresa non sarà delle più semplici.

In attesa dell’uscita italiana di Frank, prevista per il 30 ottobre, godiamoci un’intervista al fascinoso interprete, realizzata direttamente durante il red carpet della presentazione ufficiale del film.

Insieme a lui nel cast della pellicola, una sorta di biopic reinventato del gruppo musicale del comico Chris Sievey, troviamo Maggie Gyllenhaal (Secretary) e Domnhall Gleeson (Anna Karenina) per la regia di Lenny Abrahamson.

Ultima nota di colore: il film è tratto da una sceneggiatura di Jon Ronson, il giornalista che qualche anno fa ci aveva già regalato quella piccola scheggia di follia intitolata L’uomo che fissa le capre.