Dopo due mesi di attesa è finalmente arrivato Magellano (Bmg Rights Management), il nuovo album di Francesco Gabbani nei negozi dal 28 aprile. “So che in tanti si sono chiesti il motivo, ma su una cosa posso garantire: di materiale a me e al mio team non manca mai, ma nei mesi precedenti Sanremo ho terminato il mio tour e mi sono messo a lavorare alla colonna sonora di ‘Poveri ma ricchi’, il nuovo film di Fausto Brizzi. Poi a sorpresa sono stato inserito nella lista dei big del Festival” – racconta il cantautore in occasione della conferenza stampa di presentazione che si è tenuta a Milano – “Abbiamo scelto questo titolo perché rappresenta bene il concetto di viaggio, che è dominante nelle 9 tracce. Un viaggio che non è solo fisico: è infatti un un invito ad osservare tutto con una prospettiva diversa, andando a scoprire l’ignoto, anche dentro di noi, ovvero una delle cose più difficili della vita”.

Francesco parla al plurale perché al suo fianco ci sono sempre il fratello Filippo, Fabio Ilacqua e il produttore Luca Chiaravalli. “È un team meraviglioso, in cui domina la sintonia e la serenità. Mi viene naturale confrontarmi con loro e trovare una comunione d’intenti. C’è grande stima non solo professionale, ma anche umana”.
Magellano è disponibile in CD, sulle piattaforme digitali, ma anche su vinile bianco a tiratura limitata. E non è finita qui: gli spartiti musicali dell’album, unitamente alle versioni Canzoniere ed un CD con le basi musicali originali, sono contenuti nell’edizione a stampa prodotta e commercializzata da Hal Leonardo MGB. “Sul web è difficile trovare le versioni ufficiali degli spartiti e poi, essendo cresciuto in un negozio di strumenti musicali, mi piaceva l’idea” – spiega.

Le prossime settimane saranno particolarmente movimentate per Francesco, a partire dal 1 maggio dato che parteciperà al concertone a Roma: “Ho sempre sognato essere su quel palco, fin da adolescente. Non voglio entrare nel merito del discorso politico, ma sono da sempre un grande sostenitore dei diritti tra cui quello del lavoro”.
Tornerà poi nella capitale il 27 maggio per i TIM MTV Awards 2017, dove però farà da padrone di casa: “Non è la prima volta che un cantante fa da presentatore, poi è sempre il mio ambito. Non è quindi un cambio di rotta, a differenza di quanto si possa pensare”.
Invece dal 9 al 13 maggio sarà a Kiev (Ucraina) per gli Eurovision Song Contest, dove presenterà sempre la sua Occidentali’s Karma, con cui ha trionfato all’ultimo Festival di Sanremo. E secondo i bookmakers potrebbe essere lui a vincere: “Voglio affrontarlo in maniera spontanea, senza pensarci troppo. Non voglio caricarmi di aspettative, ma magari finirei per deludere”.