Francesco Facchinetti racconta il tentativo di rapina in villa subito dal padre Roby, tastierista dei Pooh. Il conduttore televisivo ed ex Dj Francesco si sfoga su Facebook e attaccando duramente gli aggressori ma anche lo Stato. Nel post che ha scritto su Facebook e condiviso in tutte le sue pagine social ammette che lui è pronto ad armarsi e autodifendersi e se un ladro tentasse di entrare in casa sua, con i suoi figli presenti, sarebbe pronto a sparare e uccidere.

Ecco il lungo post di Francesco Facchinetti su Facebook: “Basta mi SONO ROTTO I COGLIONI. Ieri mattina alle 11 e 30, RIPETO DI MATTINA, è entrato un MOSTRO, una BESTIA in casa di mio papà. Lì vivono anche i miei fratelli, il marito di mia sorella Giulia e il mio piccolo nipote Lorenzo. Questo animale di 2 metri ha cercato prima di rubare e poi, una volta scoperto da Yuri, lo ha tramortito per poi scappare via. Ma vi rendete conto: LA DOMENICA MATTINA ALLE 11 e 30. Tutto questo è follia! Ma dove cazzo siamo finiti?!? Peggioriamo ogni giorno di più, bisogna reagire e se non lo facciamo noi, non lo farà nessuno per noi. Sto andando a comprarmi un arsenale, se qualcuno entra in casa mia con i miei figli non esce vivo! SE LO STATO NON MI DIFENDE LO FARÒ DA SOLO Mi prendo tutte le responsabilità di quello che ho detto.”

In poche ore l’appello ha trovato tantissimi sostenitori a cui è molto caro il tema dell’autodifesa e della difesa personale. Francesco Facchinetti ha voluto rispondere a chi obiettava la sua idea scrivendo: “Per i perbenisti da tastiera fatemi sapere come reagite quando vi entrano in casa con i vostri figli di pochi mesi.”

Il post ha trovato l’appoggio anche di Matteo Salvini che ha condiviso nei suoi profili lo screenshot del post di Facchinetti scrivendo “Io sto con Francesco Facchinetti (Dj Francesco)”