Il 5 marzo, da Roma, parte “Amore e furto tour 2016”, il giro per le più importanti città italiane di Francesco De Gregori.

Il cantautore romano, oltre che nella capitale, sarà presente anche a Napoli, Bari, Catania, Palermo, Torino, Firenze, Genova, Parma, Milano e molte altre città.

L’esordio del 5 marzo sarà ospitato dall’Atlantico Live di Roma; De Gregori farà tappa nei principali club e teatri italiani presentando live, oltre ai suoi più grandi successi, alcuni brani estratti dall’ultimo album “De Gregori canta Bob Dylan – amore e furto”, disco di platino.

Queste tutte le date del tour, prodotto e organizzato da Caravan e F&P Group:
5 marzo all’Atlantico Live di ROMA
8 marzo al Teatro Augusteo di NAPOLI
9 marzo al Teatro Team di BARI
11 marzo al Teatro Metropolitan di CATANIA
12 marzo al Teatro Golden di PALERMO
15 marzo al Teatro Colosseo di TORINO
17 marzo all’Obihall di FIRENZE
19 marzo al Teatro Carlo Felice di GENOVA
20 marzo al Teatro Regio di PARMA
23 marzo all’Alcatraz di MILANO
1 aprile al Teatro Europauditorium di BOLOGNA
2 aprile al Teatro Verdi di MONTECATINI
5 aprile al Teatro di Varese di VARESE
6 aprile al Teatro Pala Banco di BRESCIA
8 aprile al Nuovo Teatro Carisport di CESENA
9 aprile al Teatro La Fenice di SENIGALLIA (Ancona)
11 aprile al Teatro Creberg di BERGAMO
14 aprile al Gran Teatro Geox di PADOVA
15 aprile al Teatro Alfieri di CASTELNUOVO DI GARFAGNANA (Lucca)
16 aprile al Teatro Goldoni di LIVORNO.

De Gregori canta Bob Dylan – Amore e furto” è un album in cui Francesco De Gregori traduce e interpreta, con amore e rispetto, 11 canzoni di Bob Dylan: “Un angioletto come te” (“Sweetheart like you”), “Servire qualcuno” (“Gotta serve somebody”), “Non dirle che non è così” (“If you see her, say hello”), “Via della Povertà” (“Desolation row”), “Come il giorno” (“I shall be released”), “Mondo politico” (“Political world”), “Non è buio ancora” (“Not dark yet”), “Acido seminterrato” (“Subterranean homesick blues”), “Una serie di sogni” (“Series of dreams”), “Tweedle Dum & Tweedle Dee” (“Tweedle Dee & Tweedle Dum”), “Dignità” (“Dignity”).