La procura albanese ha spiccato un mandato di arresto nei confronti di Francesco Becchetti, il proprietario di Agon Channel.

L’entrepreneur romano è infatti accusato di falso in documentazione e riciclaggio di denaro insieme alla madre Liliana Condomitti, l’imprenditore Mauro de Renzis e la collaboratrice Erojana Troplini. In manette anche la dipendente di una banca di Tirana che avrebbe supportato le operazioni di Becchetti.

Le indagini sul patron di Agon Channel, il canale televisivo “delocalizzato” in Albania (visibile sul canale 33 del digitale terrestre), sono iniziate l’anno scorso in seguito ad alcune discrepanze rispetto all’attività dell’imprenditore nel settore dell’energia idroelettrica.

La procura ritiene infatti che il progetto di costruzione di una centrale, una delle più grandi del Paese, non è mai stato finalizzato in quanto semplice schermo per un’operazione di riciclaggio del valore di vari milioni di euro, cui si aggiungerebbero altri 5 milioni evasi al fisco albanese. L’ingente somma sarebbe stata investita in altre attività o sarebbe finita direttamente sui suoi conti privati.

Le autorità giudiziarie di Tirana hanno dunque disposto il sequestro dei conti correnti e delle azioni possedute da Becchetti, che includono cinque società albanesi tra cui anche l’Agon Set proprietaria del canale televisivo.

Francesco Becchetti aveva deciso di lanciarsi nell’impresa di Agon Channel nel 2013, investendovi la somma (dichiarata) di 40 milioni di euro: obiettivo della nuova emittente sarebbe stato quello dell’1% di share. Dopo circa un anno di attività esclusivamente albanese il 1 dicembre del 2014 erano iniziate anche le trasmissioni in Italia: tra i tanti volti noti del tubo catodico tricolore portati a Tirana ci sono Simona Ventura, Sabrina Ferilli, Pupo, Maddalena Corvaglia, Veronica Maya e Antonio Caprarica.

Proprio quest’ultimo, ex corrispondente Rai ingaggiato come direttore della sezione giornalistica, aveva abbandonato l’incarico lamentando condizioni lavorative del tutto improponibili e poco professionali.

Francesco Becchetti è stato anche amministratore delegato della squadra di pallavolo Piaggio Roma Volley, fallita nel 2002 dopo importanti vittorie, ed è attualmente proprietario del Leyon Orient di Londra, squadra calcistica militante in terza divisione, acquistata per 4 milioni di sterline.