Dopo la formula estrema adottata da Santoro per resistere alla censura, Fiorello presenta un nuovo spettacolo che andrà in onda sulle reti RAI, prendendo a prestito dal web il social network Twitter che gli consentirà di interagire in tempo reale con il pubblico, novità intuibile dal titolo del programma: “#Ilpiùgrandespettacolodopoilweekend”.

Se Michele Santoro ha sperimentato la trasmissione del suo programma esclusivamente sui siti liberi del web,  si è trattato di una scelta obbligata, che poi ha avuto un successo di share tale da aprire le porte ad ulteriori intuizioni.

Fiorello, diversamente, sembra scegliere di condire con un pizzico di web il suo varietà televisivo, mai minacciato di censura né di taglio allo stipendio.

Forse perché davvero non se può fare più a meno e, se non ci si fa spalleggiare dal mondo internet e dalla modalità interattiva della rete, quando il Media sta compiendo una rivoluzione su se stesso, il pericolo di fermarsi all’ obsoleta Tv potrebbe risultare fatale.

Gli utenti della rete sono in realtà molti di più di quelli televisivi, se si conta che oramai tra i giovani è consuetudine sostituire il vecchio schermo con una multifunzionale, variegata ma soprattutto economica connessione internet.

È infatti con il tema della crisi e del risparmio economico che esordirà il varietà del celebre conduttore televisivo e radiofonico siciliano, ma poi, alla faccia della mancanza di risorse, la sua, molto spesso geniale, comicità, sarà affiancata da ospiti del calibro di Roberto Benigni, Michael Bublè e i Coldplay.

Senza dimenticare star della musica italiana come Jovanotti, Elisa e Giorgia, la cui voce farà da sigla conclusiva alle puntate.