E’ stata stilata la classifica dei film più tristi della storia e al primo posto c’è una pellicola italiana, per la precisione “Il Campione” di Franco Zeffirelli.

La top ten è stata compilata da due psichiatri statunitensi James Gross e Robert Levenson, che nel 1988 avevano avviato una ricerca sul tema, chiedendo ai colleghi di tutto il mondo e agli appassionati di cinema di segnalare i film con un parametro molto particolare:  l’ alto tasso di lacrime per poter stimolare le emozioni dei loro pazienti che soffrivano di malattie mentali.

Il film più utilizzato nelle cliniche per far piangere i pazienti è proprio il capolavoro di Zeffirelli, uno studio molto complicato quello dei due psichiatri alla ricerca del sentimento specifico di tristezza, scanso rabbia e disgusto.

Nella classifica delle scene drammatiche non poteva non figurare quella in cui muore la madre di Bambi, seguita dall’epilogo di Kramer contro Kramer.

Notevole  anche la scena di Dumbo che si separa dalla mamma e l’arrivo del Natale nel film La vita è meravigliosa, con James Stewart che corre ovunque per augurare buone feste.

“Dobbiamo molto a Zeffirelli – hanno commentato gli studiosi – Anni fa si ricorreva all’elettroshock per risvegliare le emozioni dei pazienti: oggi bastano le lacrime del piccolo T.J. Un minuto e 51 secondi di indimenticabile cinema”.