Siamo all’inizio degli anni ’80 e Barbara (Nina Hoss) è un medico che lavora nella Germania dell’est, ma per avere chiesto un visto di espatrio dalla DDR, è stata trasferita all’ospedale di un piccolo paese sulla costa tedesca dove, mentre conduce la sua vita professionale cercando di mantenere un algido distacco, viene costantemente pedinata da agenti della Stasi e, all’occasione, perquisita all’interno delle mura domestiche e sulla propria persona. In realtà Barbara è perseguitata perché vuole fuggire in Occidente dove la aspetta il suo compagno.

ll regista tedesco Christian Petzold racconta con La scelta di Barbara che gli è valso un Orso di Argento all’ultimo Festival di Berlino, il dramma del muro e la posizione soffocante del Partito Comunista da un punto di vista estetico innovativo perché ritrae la vita sotto la dittatura con colori caldi rifuggendo dallo stereotipo abusato di una luce livida come la situazione psicologica dei personaggi.

Il film uscirà nelle sale italiane il prossimo giovedì 14 marzo su distribuzione BIM Distribuzione. Ecco il trailer ufficiale in versione italiana.

quando un’estate si ritrova ad essere trasferita in un ospedale di un piccolo paese.