Robert Redford torna dietro la macchina da presa – e nel ruolo del protagonista – per “La regola del silenzio”: film basato sul romanzo “The Company you keep” di Neil Gordon, adattato per il grande schermo da Lem Dobbs. Nelle sale dal 20 dicembre, è ambientato ai giorni nostri, ma racconta la storia e i fatti successivi al movimento di protesta contro la guerra della fine degli anni sessanta e dell’inizio dei settanta (in particolare, a proposito di una delle organizzazioni più violente: i Weather Underground).

La trama: Jim Grant (Robert Redford) è un tranquillo avvocato e padre single che si trova costretto a fuggire quando un giovane e impetuoso reporter Ben Shepard (Shia LaBeouf), rivela la sua vera identità di ricercato. Negli anni ’70 Grant era un pacifista radicale e sulla sua testa pende l’accusa di omicidio. In tutto il Paese si scatena una gigantesca caccia all’uomo, e Grant dovrà lottare duramente per dimostrare la propria innocenza.

Nel cast, oltre a Robert Redford e Shia LaBeouf, anche la vincitrice dell’Academy Award, Julie Christie, che interpreta Mimi Lurie, donna indissolubilmente legata al passato di Grant e al suo futuro. Accanto ai tre ruoli principali, vari personaggi che hanno fatto parte della vita precedente di Grant: Sam Elliot, che interpreta l’attuale compagno di Mimi Lurie, Mac McLeod; il candidato all’Oscar Richard Jenkins, nei panni di un rispettato professore di storia, Jed Lewis; il nominato all’Oscar Nick Nolte, che è il leale Donal, e la vincitrice dell’Oscar Susan Sarandon, una casalinga in fuga, Sharon Solarz, il cui improvviso arresto mette in moto la storia.

Il trailer del film: