C’è fermento, come sempre, a Hollywood. Il Mago Houdini, indimenticabile, diventerà ben presto il protagonista di un film in cui sarà visto come un prestigiatore speciale. Nella pellicola, infatti, Houdini vestirà i panni di una spia inglese.

A dirigere il film sarà Joe Wright, conosciuto ai più per essere il regista di Espiazione e Anna Karenina (quest’ultimo film arriverà in Italia dal 21 febbraio 2013). Il titolo del film dovrebbe essere “The secret life of Houdini”.

Per l’occasione Joe Wright dirigerà per la Lionsgate il suo Houdini, che vuole essere una sorta di biobiopic tratto dal libro che William Kalush e Larry Sloman hanno dedicato al mago. Il libro in questione è The Secret Life of Houdini: The Making of America’s First Superhero.

Pubblicato sei anni fa negli Stati Uniti, The Secret Life of Houdini è diventato un best-seller per aver il fatto di aver suggerito l’idea che Houdini fosse in realtà una spia britannica, con l’incarico di infiltrarsi nella corte dello zar Nicola II nella Russa pre-rivoluzionaria.

La biografia avvalora inoltre una ulteriore tesi: i due autori hanno il sospetto che il famoso illusionista/escapologo fosse stato ucciso da una setta di spiritualisti e non da una peritonite, come ufficialmente venne dichiarato dalla polizia il 31 ottobre 1926.

Le indiscrezioni provengono da una fonte autorevole: il Los Angeles Times.

Il quotidiano californiano ha riferito, inoltre, che inizialmente Gary Ross (protagonista di Hunger Games) doveva far parte del cast. Per un periodo aveva anche preso corpo l’ipotesi Jeff Nathason, ma entrambe le opzioni sembrano ormai finite nel dimenticatoio.