Regia tutta italiana per questo horror movie statunitense: Mauro Borelli, talento alla prima vera volta dietro la macchina da presa. Registrato nel 2011, The Ghostmaker arriva nei cinema italiani il prossimo 4 gennaio con un cast di attori d’oltreoceano già affermati come Aaron Dean Eisenberg, Liz Fenning, Domiziano Arcangeli, Jared Gray e Walter Holland (forse poco conosciuti alle nostre latitudini).

La trama è incentrata sulla riscoperta, da parte di alcuni ragazzi, di una bara del XVesimo secolo e che ben presto si scoprirà possedere caratteristiche molto particolari. Il feretro, infatti, permette al suo possessore di diventare una sorta di fantasma e di poter così vagare liberamente come delle entità ectoplasmatiche all’insaputa di tutti. Esaltati dall’idea, i ragazzi proveranno a turno quest’esperienza a cavallo tra la vita e la morte: ma quello che all’inizio sembrava un gioco dai risvolti divertenti si trasformerà in un incubo senza fine, dato che il misterioso potere della bara risveglierà, in ognuno di loro,tendenze aggressive e malefiche di cui nessuno era a conoscenza.

Un progetto low budget che è riuscito ad avere un discreto successo nei vari festival e che può essere considerato a pieno titolo un progetto indipendente che ha riscontrato una buona risposta dalla distribuzione italiana.